stampa & tributi del 31 maggio 2022

Per i bilanci di Comuni e Province nuova proroga al 30 giugno. Meno vincoli per gli enti. Imu ridotta per l’immobile inagibile. Tariffe Tari da motivare. Imposta di soggiorno e anticipazioni di liquidità, ecco i fondi Comune per Comune. Imposta di soggiorno, ripartito l’acconto a ristoro del minor gettito da Covid.

#newsletter #dirittotributario #imu #tari #canoneunico #accertamento #riscossione #stampaetributi #tommasoventre

**

Per i bilanci di Comuni e Province nuova proroga al 30 giugno

di Gianni Trovati

In extremis come da tradizione, è atteso oggi un nuovo rinvio della scadenza per la chiusura dei bilanci comunali e degli altri enti locali. A deciderlo sarà una riunione straordinaria della Conferenza Unificata, convocata per lo slittamento di un altro mese del termine che scade oggi, e che dovrebbe quindi essere spostato al 30 giugno. A motivare l’ennesimo slittamento, che porta con sé anche i termini per le delibere sulle aliquote dei tributi e le tariffe della Tari, è il quadro sempre mobile della finanza locale, anche quest’anno in cui l’emergenza delle ricadute economiche della pandemia ha fatto spazio a quella prodotta dal caro-bollette.

Meno vincoli per gli enti

di Francesco Cerisano

il Senato ha fatto dietrofront sull’obbligo per gli enti locali, negli affidamenti di importo superiore alle soglie di rilevanza comunitaria, di trasmettere “tempestivamente” all’Antitrust una «motivazione anticipata e qualificata” per giustificare gli affidamenti in house. Tale obbligo è stato espunto dal testo approvato ieri dall’aula. Qualora invece gli enti decidano di abbandonare l’in house, per affidare i servizi a nuovi soggetti, saranno tenuti a valorizzare, “misure di tutela dell’occupazione” anche mediante l’impiego di apposite clausole sociali.

Imu ridotta per l’immobile inagibile

Massimo Romeo

L’applicazione della riduzione Imu in virtù dello stato di fatiscenza dell’immobile, accertato dal Comune che ne revochi l’agibilità, presuppone che quest’ultima non possa essere superata con interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Così la Ctr Lombardia con la sentenza n. 1800 del 5 maggio 2022. L’articolo 13 comma 3 lettera b), del Dl 201/2011, riconosce ai Comuni una discrezionalità nel disciplinare l’applicazione di detta riduzione in base allo stato di fatiscenza dell’immobile «ma certamente non dispone che, una volta dichiarata l’inagibilità, questa possa essere superata con interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria».

Tariffe Tari da motivare

di Stefano Baldoni

Nella determinazione delle tariffe della Tari è sempre necessario fornire adeguata dimostrazione della loro quantificazione. È quanto ha chiarito il Tar Campania con la sentenza n. 2851/2022. La vicenda riguarda la delibera tariffaria della Tari di un Comune che ha fissato una specifica categoria per le “sale da gioco” , senza tuttavia fornire, a parere del Tar, idonea motivazione giustificativa della quantificazione della relativa tariffa.

Imposta di soggiorno e anticipazioni di liquidità, ecco i fondi Comune per Comune

di Patrizia Ruffini

Resi noti i riparti per ciascun ente dei ristori relativi all’imposta di soggiorno e del contributo a favore dei Comuni che hanno usufruito di anticipazioni di liquidità per l’anno 2022. Sono stati, altresì, effettuati i pagamenti dell’addizionale comunale sui diritti d’imbarco dei passeggeri sugli aeromobili anno 2022. Con le comunicazioni pubblicate sul sito della Finanza locale, il ministero ha divulgato i numeri per ogni amministrazione, al fine di agevolare l’inserimento dei dati nel bilancio di previsione 2022/24.

Imposta di soggiorno, ripartito l’acconto a ristoro del minor gettito da Covid

di Daniela Casciola

É in corso di perfezionamento il decreto del Ministro dell’Interno, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze, con il quale il Fondo istituito dall’articolo 25, comma 1, del Dl 41/2021, come modificato dall’articolo 55, comma 1, lettera a), del Dl 73/2021, rifinanziato per l’anno 2022 per 100 milioni di euro dall’articolo 12, comma 1, del Dl 4/2022 e per 50 milioni di euro dall’articolo 27, comma 1, del Dl 17/2022, destinato a ristorare i Comuni per i minori incassi derivanti dalla mancata riscossione dell’imposta di soggiorno ed altri analoghi contributi, è parzialmente ripartito per l’anno 2022 per l’importo complessivo di 75 milioni di euro.

**

Il video

Il podcast

**

https://anci.lombardia.it/dettaglio-news/2022520102-riscossione-redaelli-fondamentale-poter-contare-su-un-quadro-procedurale-corretto-/

disponibile il calcolatore aggiornato per il calcolo imu 2022 riscotel imu 2022

https://www.tuttotributi.it/novita-imu-2022-soggetti-non-residenti-nel-territorio-dello-stato/

D.M. 20 luglio 2021 – Specifiche tecniche per l’invio telematico delle delibere regolamentari e tariffarie relative alle entrate tributarie degli enti locali – Guida operativa

https://www.tuttotributi.it/d-m-20-luglio-2021-specifiche-tecniche-per-linvio-telematico-delle-delibere-regolamentari-e-tariffarie-relative-alle-entrate-tributarie-degli-enti-locali-guida-operativa/

Pef, Regolamenti e Tariffe – Per il 2022 sul termine di approvazione prevale la regola ordinaria del 31 maggio

Nel caos della sovrapposizione di competenze sulla Tari si inserisce anche l’incertezza della diversa previsione dei termini per l’approvazione di pef, regolamenti e tariffe Tari. La regola derogatoria che fissa il possibile adempimento al 30 aprile è facoltativa e recessiva rispetto a quella ordinaria che invece sposta il termine di approvazione del bilancio di previsione al 31 maggio

https://ntplusdiritto.ilsole24ore.com/art/pef-regolamenti-e-tari–il-2022-termine-approvazione-prevale-regola-ordinaria-31-maggio-AEBCkOUB

AUDIZIONE DELLA CORTE DEI CONTI SU FINANZA TERRITORIALE E FEDERALISMO FISCALE

https://www.tuttotributi.it/audizione-della-corte-dei-conti-su-finanza-territoriale-e-federalismo-fiscale/

Rispondi