Con passione, per professione



Le mie ultime pubblicazioni

I tributi comunali dentro e oltre la crisi

prefazioni di Antonio Decaro (Presidente ANCI) e Alessandro Canelli (Presidente IFEL)
ISBN: 9791259650221
NUMERO PAGINE: Tomo I 432 pp – Tomo II 456 pp

INDICE

Prefazioni

di Antonio Decaro XIX

di Alessandro Canelli XXI

Tomo I

Prelievi e basi imponibili

Introduzione, di Antonio F. Uricchio XXIII

Sezione I

Le imposte comunali

Capitolo I – La riforma dei tributi comunali, di Antonio F. Uricchio 3

1. Qualcosa si muove, ma verso quale approdo? L’analisi diacronica degli assetti della finanza locale dall’unificazione ad oggi 3

2. Verso una nuova nozione di tributo locale come tributo di prossimità aderente al principio di accountability 21

3. La fiscalità locale tra pluralismo istituzionale e principio di sussidiarietà 31

4. Principio di competenza e di correlazione tra prelievo e beneficio: la limitata esperienza delle imposte di scopo verso un nuovo rilancio 35

5. Prospettive di riordino della fiscalità locale e la “grande trasformazione” della catena del valore 51

6. La lenta costruzione della fiscalità ambientale locale 67

Capitolo II – L’evoluzione storica del prelievo impositivo locale: dall’imposta fondiaria al federalismo fiscale municipale, tra incertezze del legislatore e nuovi equilibri della finanza pubblica, di Nicola Fortunato 79

 

Capitolo III – L’imposizione locale su civili abitazioni, immobili agricoli, industriali e demaniali, di Giulia Chironi 91

1. I fabbricati nella nuova Imu 91

2. Civili abitazioni 93

2.1. Evoluzione della nozione di abitazione principale 93

2.2. Pertinenze dell’abitazione principale e fattispecie equiparate all’abitazione principale 100

3. Fabbricati rurali 104

3.1. Effetti fiscali della ruralità 104

3.2. Requisiti di ruralità degli immobili abitativi e strumentali 107

4. Immobili industriali 110

4.1. Beni immobili strumentali all’attività di impresa 110

4.2. Casi particolari 113

5. Peculiarità dei beni demaniali 115

5.1. Gli immobili demaniali nella fiscalità locale 115

5.2. Peculiarità dei beni demaniali negli interventi giurisprudenziali 118

6. Esenzioni Imu nelle disposizioni di contrasto al Covid-19 120

Capitolo IV – Il sistema catastale: struttura, funzioni, fonti, di Salvatore Antonello Parente 123

1. Il catasto quale strumento polivalente per rappresentare la distribuzione della ricchezza immobiliare agli effetti fiscali: caratteri, funzioni e prospettive. La dimensione dinamica e la dimensione statica del prisma catastale 123

2. Il sistema catastale in un’ottica funzionale: luogo d’incontro tra funzioni civili (marginali) e funzioni tributarie (preminenti). L’efficacia tributaria del catasto 126

3. Le angolature di analisi. I pregi e le criticità del modello 129

4. Il modello reddituale e il modello patrimoniale di catasto. La graduale trasformazione della rendita catastale da elemento indicatore di reddito a parametro di utilizzazione patrimoniale 131

5. La determinazione forfettaria del reddito e il principio di capacità contributiva 133

6. Reddito forfettario e prova contraria 135

7. I modelli generali di catasto: il catasto dei terreni e il catasto dei fabbricati 137

8. Il catasto dei fabbricati: la struttura 141

9. Il catasto dei fabbricati: le funzioni. Le fasi di formazione del nuovo catasto edilizio urbano (poi divenuto “catasto dei fabbricati)” 144

 

 

10. Le unità immobiliari “a destinazione ordinaria” e le unità immobiliari “a destinazione speciale o particolare” 146

11. Le categorie e le classi 149

12. Le tariffe d’estimo e le rendite catastali 151

13. La rendita lorda media ordinaria 152

14. L’atto di attribuzione del classamento 156

15. La delega per la riforma del catasto dei fabbricati: i capisaldi e i criteri di attuazione. Il ruolo del “valore patrimoniale” 157

16. La revisione delle zone censuarie 161

17. L’articolazione del territorio comunale in microzone 163

18. Il metro quadrato di superficie come unità di misura della consistenza delle unità a destinazione ordinaria 165

19. La “tariffa d’estimo” e gli algoritmi. La nozione di “unità-tipo” 168

20. Il federalismo catastale e i poteri d’indagine degli enti locali 169

Capitolo V – La tassa sui rifiuti, di Gianluca Selicato e Andrea Sorriso Chieco 173

1. Il calvario dell’autonomia impositiva locale, dal neo-centralismo al Covid-19 173

2. Cenni introduttivi sull’evoluzione del sistema di tassazione dei rifiuti 174

3. La potestà regolamentare dei Comuni nell’applicazione dell’imposta unica comunale 176

4. L’affinamento del sistema di tassazione sui rifiuti e la difficoltà di abbandonare il c.d. “metodo normalizzato” 180

5. Tratti salienti della disciplina legislativa della TA.RI. e conseguente perimetro della potestà regolamentare comunale 184

6. Determinazione della tariffa e nesso di dipendenza tra gli esercizi finanziari 189

6.1. Segue. Crediti non riscossi e crediti inesigibili 191

6.2. Segue. La struttura della tariffa 195

7. La Tariffa puntuale 197

7.1. Segue. Il contributo dell’ARERA nell’applicazione della TARIP, tra luci e (residue) ombre del sistema di tariffazione puntuale 198

8. Questioni controverse ricorrenti nell’accertamento del tributo: focus sulla tassabilità degli immobili adibiti a sede dell’attività produttiva, alla luce delle recenti modifiche del Testo Unico dell’Ambiente 201

9. L’esercizio della potestà sanzionatoria degli enti locali 205

 

Capitolo VI – Le imposte di scopo, di Nicola Fortunato 209

Capitolo VII – L’imposta di soggiorno, di Gianluca Selicato 227

1. Imposta di soggiorno e autonomia comunale: excursus storico 227

2. Le discipline comunali dell’imposta di soggiorno 231

3. Il gestore della struttura turistica nel sistema dell’imposta di soggiorno antecedente al d.l. 19 maggio 2020, n. 34 234

4. Impiego dei portali a sevizio dell’accertamento e riscossione dell’imposta di soggiorno e rischio di lesione del diritto alla riservatezza 239

5. La controversa qualificazione giuridica dell’illecito del gestore della struttura ricettiva nel riversamento del tributo 242

6. Il contributo offerto dal ‘decreto rilancio’ ad un inquadramento del trattamento sanzionatorio dell’imposta di soggiorno coerente con il principio di proporzionalità 245

7. Le conseguenze della sopravvenuta qualificazione del gestore della struttura ricettiva in termini di responsabile d’imposta 247

8. Verso la depenalizzazione dell’omesso, ritardato o parziale versamento dell’imposta di soggiorno 249

Capitolo VIII – Il contributo di sbarco, di Claudio Sciancalepore 257

1. Il contributo di sbarco nella fiscalità turistico-ambientale 257

2. La correzione delle diseconomie esterne tramite la leva fiscale 260

3. Il contributo di sbarco tra spinte federaliste e violazioni dello Statuto dei diritti del contribuente 262

4. Gli elementi essenziali del prelievo impositivo nella dogmatica tributaria 263

5. L’esaustività della disciplina del contributo di sbarco (pur racchiusa in un solo comma) 267

6. Le esenzioni tra fattispecie tipiche e valorizzazione dell’autonomia tributaria locale 271

7. I confini del presupposto impositivo e l’individuazione dei soggetti passivi nella giurisprudenza amministrativa e costituzionale 273

8. La lunga rincorsa per un ampiamento del presupposto impositivo 278

9. L’alternatività tra contributo di sbarco ed imposta di soggiorno: alla ricerca del coordinamento regionale 280

10. Il vincolo di destinazione sul gettito del contributo di sbarco 283

Capitolo IX – L’addizionale comunale all’IRPEF, di Nicolò Treglia 287

1. Premessa 287

2. Un inquadramento economico e giuridico 289

 

 

3. La disciplina sostanziale del prelievo: i soggetti attivi e passivi, la base imponibile e l’aliquota 293

4. Gli aspetti procedimentali 296

5. Osservazioni conclusive 299

Sezione II

Tributi, altri prelievi pubblici ed altre entrate privatistiche

Capitolo X – Prelievi para-commutativi e altre entrate patrimoniali, di Luca Tegas 305

1. Entrate derivanti dalla vendita di beni e dall’erogazione di servizi. I servizi pubblici a domanda individuale 310

2. I proventi derivanti dall’attività di controllo e repressione delle irregolarità e degli illeciti. Le sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada 314

2.1. La destinazione vincolata dei proventi 320

2.2. La comunicazione sull’utilizzo dei proventi 323

3. Riflessioni sul servizio idrico integrato 324

Capitolo XI – Il riordino dell’imposizione della pubblicità tra la scelta “minimalista” della legge 160 del 2019 e le prospettive di ripensamento e di rilancio del tributo, di Giuliana Michela Cartanese 333

Capitolo XII – I prelievi sull’occupazione di spazi pubblici, di Ennio Dina 345

1. Brevi cenni sull’evoluzione storica del prelievo sull’occupazione di spazi pubblici 345

2. Gli aspetti principali della Tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche 347

2.1. Il presupposto impositivo (art.39, d.lgs. 15 novembre 1993, n. 507) 347

2.2. I soggetti attivi (art. 39, d.lgs. 15 novembre 1993, n. 507) 349

2.3. I soggetti passivi (art. 39, d.lgs. 15 novembre 1993, n. 507) 349

2.4. La potestà regolamentare comunale per la gestione dell’imposta. (art.40, commi 1 e 2, d.lgs. 15 novembre 1993, n. 507 e art. 52, 1° comma, d.lgs. 15 dicembre 1997, n. 446) 351

 

 

 

2.5. La determinazione delle tariffe (artt. 40, commi 3 e 4, 42, 43, 44, 45, d.lgs. 15 novembre 1993, n. 507 e art. 1, comma 169, della legge 27 dicembre 2006, n. 296) 352

2.6. I passi carrabili (art. 44, commi da 3 a 11, d.lgs. 15 novembre 1993, n. 507) 353

2.7. Le occupazioni di soprassuolo e sottosuolo (artt. 44, 45, 46 e 47, d.lgs. 15 novembre 1993, n. 507, e art. 63, commi 2, lettera f ) e 3, secondo periodo, del d.lgs. 15 dicembre 1997, n. 446) 355

2.8. Determinazione della Tosap per distributori di carburanti e di tabacchi. (art. 48, d.lgs. 15 novembre 1993, n. 507) 360

2.9. Le esenzioni della Tosap (art. 49, d.lgs. 15 novembre 1993, n. 507) 360

2.10. Le riduzioni obbligatorie alla Tosap 361

2.11. Le riduzioni ed esenzioni facoltative 363

2.12. Le agevolazioni previste da norme di carattere generale e quelle prevedibili con regolamento dell’ente locale 363

2.13. Gli aspetti procedurali (art. 50, d.lgs. 15 novembre 1993, n. 507) 364

2.14. Accertamenti, rimborsi e riscossione coattiva della tassa. 364

2.15. Affidamento in concessione da parte del comune del servizio di accertamento e riscossione della tassa. 365

3. Il Canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche 365

3.1. Principali caratteristiche del Cosap 365

3.2. Gli spazi e le aree pubbliche soggette al Cosap 366

3.3. I contenuti del regolamento Cosap 366

3.4. Il contenzioso 368

3.5. Alcune conseguenze della devoluzione del contenzioso Cosap alla giurisdizione ordinaria 369

4. Il nuovo canone sull’occupazione di aree e spazi pubblici e sugli impianti pubblicitari 371

4.1. Gli aspetti di carattere generale del nuovo canone (commi da 816 a 847 della L. 27 dicembre 2019 n.160) 372

4.2. Gli aspetti più rilevanti delle norme relative all’occupazione di spazi e aree pubbliche 375

Capitolo XIII – I contributi fiscali nell’ambito territoriale: contributi ai consorzi di bonifica ed oneri di urbanizzazione, di Guglielmo Bernabei e Giacomo Montanari 379

1. Disciplina dei consorzi di bonifica 379

2. Presupposti dell’imposizione consorziale 382

 

 

3. La giurisprudenza di legittimità in tema di presupposti di imponibilità del contributo consortile 383

4. Contributi ai Consorzi di Bonifica. Consolidato l’orientamento giurisprudenziale in ordine alla debenza tributaria 386

5. Consorzi di bonifica: Corte costituzionale, sent. 19 ottobre 2018, n. 188 388

6. Oneri di urbanizzazione e costo di costruzione per gli edifici residenziali 394

Tomo II

Attuazione dei prelievi e cornice finanziaria

Sezione I

Entrate tributarie ed equilibrio nei bilanci degli enti locali

Capitolo I – Entrate ed equilibri di bilancio: il “decennio lungo” della finanza locale, di Pierciro Galeone 3

1. Cittadinanza nazionale e cittadinanza locale. Autonomia e interdipendenza 3

2. Il “federalismo fiscale” italiano 4

3. Apertura e chiusura del “cantiere” federale (2009-2011) 6

4. Il risanamento dei conti pubblici e la torsione dell’assetto della finanza locale (2011-2015) 7

5. La nuova composizione delle entrate e l’eredità della crisi (2016-2019) 8

6. La finanza locale dentro l’emergenza sanitaria e oltre 9

Capitolo II – L’intermediazione dei bilanci pubblici, tra tributi e spesa pubblica, di Mario Aulenta 11

1. Introduzione 11

2. Tributi vicini ai cittadini e capacità contributiva relativa 12

3. La capacità contributiva quale variabile indipendente 16

4. Continenza e fiscalità locale 21

5. Gli enti territoriali stabiliscono ed applicano tributi ed entrate propri 23

6. L’entrata, e poi la spesa 29

7. La spesa, e poi l’entrata 31

8. La valenza finanziaria dell’art. 53, 1o, Cost. 37

9. La finalizzazione orizzontale di bilancio e la tutela del pareggio di bilancio, quali elementi del tributo 40

10. Periodi di imposta, esercizi finanziari e partecipazione democratica 43

 

Capitolo III – La mancata riforma delle entrate e le distorsioni derivanti dalla crisi, di Andrea Ferri 49

1. Introduzione 49

2. Le entrate locali e il Titolo V riformato della Costituzione 50

3. La riforma della fiscalità comunale 53

4. Riforma contabile e risorse dei comuni 59

5. L’accertamento come rapporto sociale 66

6. L’accertamento e l’autonomia finanziaria degli enti locali 72

Capitolo IV – Finanziamento delle funzioni fondamentali e vincoli di finanza pubblica: il caso della perequazione comunale in Italia, di Carmela Brugnano, Giuseppe Ferraina, Francesca Loi, Larysa Minzyuk 75

1. Premessa 75

2. Evoluzione della finanza pubblica in Italia 76

3. Il federalismo municipale sotto la stretta finanziaria 81

4. Gli effetti della grande manovra sui bilanci comunali 87

5. Evoluzione del sistema perequativo comunale 94

6. Considerazioni finali 98

Capitolo V – Spese fiscali negli enti locali, di Mario Aulenta 101

1. Introduzione 101

2. Disposizioni tributarie di favore ed accountability delle spese fiscali 101

3. Le principali spese fiscali nelle imposte degli enti territoriali 115

3.1. Tributi comunali 116

3.2. Cenni sul rischio overlap 123

3.3. Opportunità di elenchi di spese fiscali negli enti territoriali 125

4. Il riordino 126

4.1. Le opportunità della commutazione tra spese fiscali e spese dirette 126

4.2. L’impellenza ed i rischi del riordino 128

Sezione II

L’accertamento

Capitolo VI – L’integrazione delle banche dati tra essere e dover essere, di Michelangelo Nigro 133

1. Il contesto 133

2. I punti di osservazione; spunti di riflessione 140

 

 

3. Il modello, gli strumenti e le azioni 151

4. Le segnalazioni qualificate 163

5. Schema esemplificativo sull’imposta municipale propria (IMU) 168

6. Schema esemplificativo sulla tassa sui rifiuti 169

7. Conclusioni 172

Capitolo VII – Poteri amministrativi ed istruttori dei Comuni e collaborazione con il contribuente, di Nicolò Treglia 175

1. L’istruttoria tributaria tra universalità del concorso alle spese pubbliche e tutela dei diritti fondamentali del contribuente 175

2. Il potere regolamentare dei Comuni quale espressione dell’autonomia tributaria 178

3. L’attività amministrativa e istruttoria dei Comuni: singoli poteri e modalità di esercizio 182

4. La compliance tra Fisco e contribuente nella fase antecedente l’emissione dell’atto impoesattivo 186

5. Gli effetti giuridici dell’istruttoria illegittima 190

6. Conclusioni 193

Capitolo VIII – La partecipazione dei comuni all’accertamento dei tributi erariali, di Mario Aulenta 197

1. Le fondamenta della partecipazione dei comuni all’accertamento. 197

2. Le criticità del sistema 199

3. L’incentivo economico a sostegno dell’attività comunale 202

4. La partecipazione comunale dal 2008 203

5. Un nuovo modello di partecipazione comunale 205

6. Il contrasto all’evasione fiscale nel federalismo fiscale 208

7. Il ruolo delle Regioni a Statuto Ordinario e delle Province 211

8. Conclusioni 214

Capitolo IX – Il nuovo accertamento esecutivo, di Antonino Gentile 219

1. Premessa 219

2. Ambito di applicazione 220

2.1. Ambito soggettivo 220

2.2. Ambito oggettivo 224

2.3. Ambito temporale 229

3. Funzione e contenuto dell’accertamento esecutivo 229

4. Notifica dell’avviso di accertamento 232

5. Esecutività dell’avviso di accertamento 232

 

 

 

5.1. Limiti all’esecutività 233

5.2. Avvio della riscossione coattiva 233

5.3. Fondato pericolo per la riscossione 234

6. Affidamento del carico 237

7. Determinazione del carico 238

7.1. Atti successivi al primo 241

8. Interessi di mora 242

9. Oneri di riscossione e spese di notifica ed esecutive 243

10. Sospensione della riscossione 246

11. Rateazione in caso di difficoltà 250

12. Espropriazione forzata 256

12.1. Termine per l’inizio dell’esecuzione 256

12.2. Poteri del soggetto che riscuote 257

12.3. Le procedure a tutela del credito 261

12.4. Le procedure esecutive 265

13. Conclusioni 269

Capitolo X – La deflazione del contenzioso tributario nell’epoca dell’accertamento esecutivo, di Pasquale Mirto 275

1. Gli strumenti deflattivi del contenzioso tributario 275

2. Il contraddittorio preventivo 276

3. Acquiescenza 279

4. Accertamento con adesione 283

5. Definizione agevolata delle sanzioni 288

6. Annullamento e rettifica 289

7. Interpello 289

8. Il reclamo/mediazione 299

9. La conciliazione giudiziale 307

Sezione III

La riscossione

Capitolo XI – Le procedure della riscossione spontanea, di Pasquale Mirto 313

1. Le fasi della riscossione 313

2. I vincoli normativi alla salvaguardia del denaro pubblico 314

3. La tendenza verso l’uso esclusivo del costoso pagoPA 317

4. Lo “sconto” delle tasse 319

 

Capitolo XII – Le procedure della riscossione coattiva, di Marco Sarteschi 321

1. La riscossione coattiva diretta degli enti locali 321

1.1. La riscossione coattiva diretta mediante ingiunzione ex R.D. 639/1910 ante riforma 322

1.2. La riscossione coattiva diretta mediante ingiunzione post riforma 324

2. Le procedure esecutive 325

2.1. Le procedure giudiziali 328

2.2. L’espropriazione mobiliare presso il debitore 329

2.3. L’espropriazione mobiliare presso terzi 331

2.4. L’espropriazione immobiliare 333

2.5. Le procedure esattoriali 337

2.6. Il fermo amministrativo 339

2.7. L’iscrizione ipotecaria 340

2.8. La dichiarazione stragiudiziale del terzo ex art. 75 bis D.P.R. 602/1973 341

2.9. L’espropriazione mobiliare 342

2.10. L’espropriazione presso terzi 343

2.11. L’espropriazione immobiliare 345

3. Le opposizioni 346

3.1. Le opposizioni all’ingiunzione e/o all’avviso di accertamento esecutivo 346

3.2. Le opposizioni nella fase di esecuzione forzata 349

4. La riscossione coattiva ai tempi del covid-19 352

Capitolo XIII – La riforma della riscossione delle entrate locali, le garanzie procedurali poste a favore dei soggetti affidatari ed il nuovo albo dei concessionari e delle società di supporto, di Tommaso Ventre 355

1. Introduzione 355

2. La riforma della riscossione delle entrate locali 357

2.1. Le esigenze di riforma e lo sviluppo normativo 357

2.2. Le nuove modalità di versamento/incasso delle entrate degli enti locali 362

2.3. Il potenziamento dell’accesso degli enti locali all’anagrafe tributaria 366

2.4. Le prospettive evolutive della riforma: le previsioni, i controlli e le linee guida 368

2.5. L’introduzione degli oneri della riscossione e la modifica delle spese esecutive 371

2.6. La dilazione dei pagamenti e gli interessi 377

 

 

 

2.7. L’introduzione della figura del Funzionario responsabile della riscossione 381

3. Le garanzie procedurali poste a favore dei soggetti affidatari 389

3.1. L’accesso ai dati 389

3.2. La nuova modalità di pagamento dei soggetti affidatari 392

4. La riforma dell’albo, e la sezione separata per le società di supporto 394

4.1. La sezione separata dell’Albo per le società di supporto 394

4.2. Le nuove misure di capitale e l’adeguamento dei contratti in essere 400

5. Conclusioni 404

Capitolo XIV – Riscossione locale e interconnessione delle banche dati, di Gianpiero Zaffi Borgetti 407

1. Obiettivi e struttura del capitolo 407

2. Fasi della riscossione, forme di gestione e basi informative 407

3. Dati interni 412

4. Dati esterni 414

5. Dati condivisi 423

6. L’aggregazione informativa 425

Unisciti al canale telegram di Stampa & Tributi

Tutte le mattine riceverai il link al video e al podcast della rassegna stampa

Unisciti

Gli ultimi contenuti pubblicati

01


Chi sono

 

 

Sono stato fortunato a  nascere in una famiglia che è stata la mia prima fonte di apprendimento non solo dell’educazione ma anche del sapere.

Da ricercatore di diritto tributario ho approfondito diversi aspetti dell’ordinamento per specializzarmi poi nel settore dei tributi e delle entrate locali. All’Università della Campania Luigi Vanvitelli sono professore aggregato di fiscalità degli enti locali e di governance dei tributi locali.

Sono dottore commercialista, revisore legale, avvocato e data protection officer.

 

Scopri di più

 

02


Le mie giornate

03


Le mie pubblicazioni

04


Chi mi ha scelto

05


Dicono di me

Chiarissimo ed esaustivo,
come sempre!
Barbara Pratola
Comune di Ariano Irpino (AV)
Grazie per il supporto,
sempre puntuale e qualificato!
Silvia Becattini
COMUNE DI PASSIGNANO SUL TRASIMENO (PG)
Molto chiaro , come sempre!
Rosa Sagona
Comune di Campobello di Licata (AG)